Città della Pieve: cosa fare e vedere in un weekend

sabato, ottobre 28, 2017 0 Comments A+ a-

cosa vedere a città della pieve
Da tempo sognavo di visitare questa parte d'Italia fatta di tanta natura, borghi affascinanti, tradizioni ed ottima cucina locale e così quando ho ricevuto l'invito di Città della Pieve Promotion a trascorrere un weekend in questa terra non ho potuto che accettare.
Città della Pieve, pur essendo un piccolo paese che non raggiunge i diecimila abitanti, ha tantissime cose da offrire al visitatore, e nel mio caso è stato amore a prima vista!
Il borgo medioevale è arrocato sopra ad un colle ed è interamente costruito in mattoni rossi che all'ora del tramonto riflettono una luce spettacolare.
La cosa che più mi è piaciuta di Città della Pieve è la sua aria rilassata ed il suo essere a portata del visitatore. Se state cercando un'esperienza slow, dove assaporare la storia e i sapori della nostra terra, il borgo umbro fa sicuramente per voi.

Cosa fare e vedere:
La prima cosa che vi consiglio di fare è quella di iniziare ad esplorare la città perdendovi tra i suoi vicoli ricchi di storia; in ogni angolo si possono trovare degli scorci pazzeschi. Imperdibile è passare dal Vicolo Baciadonne, una delle strade più strette che ci siano in Italia (anche a Taormina avevo trovato un vicolo simile).
cosa vedere a città della pieve
cosa vedere a città della pieve


Se siete amanti dell'arte non resterete delusi, Città della Pieve deve i i natali al Perugino ed in città si possono trovare tante opere dell'artista all'interno di chiese ed edifici storici. L'opera più affascinante è probabilmente l'Adorazione dei Magi che occupa una parete intera dell'oratorio S. Maria dei Bianchi, qui l'ingresso è a pagamento (2€). All'interno del Duomo di Città della Pieve (Chiesa dei Santi Gervasio e Protasio) sono custodite due opere dell'artista Il Battesimo di Cristo e la Madonna in Gloria e Santi.
Merita una visita anche Palazzo della Corgna, uno degli edifici storici più importanti di Città della Pieve.
Ho trovato anche molto interessante il tour organizzato dall'ufficio turistico che mi ha portata alla scoperta di una Città della Pieve insolita. Siamo partiti dalla visita di alcuni reperti etruschi rinvenuti pochi anni fa, ed ancora inediti, custoditi presso la chiesa Santa Maria dei Servi (è stato ovviamente impossibile fare foto), da qui con una bella camminata che ci ha permesso di ammirare splenditi scorci sulla vallata, siamo andati al teatro comunale Accademia degli Avvaloranti, ristrutturato negli anni duemila secondo lo stile di un tempo.
cosa vedere a città della pieve
weekend a città della pieve


Dal passato al presente, abbiamo fatto una tappa presso lo Spazio Kossuth dedicato all'arte contemporanea figurativa dove abbiamo ammirato le opere del maestro omonimo, per finire immersi nella natura nello zafferaneto urbano (un campo di zafferano in città).
cosa fare a città della pieve


Per organizzare il vostro giro in città potete utilizzare questa city map di Città della Pieve.


Ma Città della Pieve non è solo ricca di cose da vedere, anche da un punto di vista enogastronomico la città ha tantissimo da offrire.


Dove mangiare:
Grazie al blogtour abbiamo avuto l'opportunità di degustare i vini biologici e naturali della Cantina Fontesecca nel curatissimo giardino dell'Hotel Vannucci, al cui interno si trova il ristorante Zafferano Pievese dove mangiare dei piatti molto raffinati della cucina locale.
Imperdibile la cena alla Trattoria Bruno Coppetta, una vera e propria istituzione a Città della Pieve. Qui in un'atmosfera molto accogliente potete degustare abbondanti (molto abbondanti!) piatti della tradizione umbra, come i pici cacio e pepe serviti in una forma di formaggio, il risotto alla zafferano con pancetta ed asparagi o la buonissima panna cotta allo zafferano.
Se siete invece alla ricerca di un posticino intimo, vi posso consigliare il Bistrot del Duca, nascosto tra i vicoli di Città della Pieve questo locale conserva l'atmosfera di una volta, ha pochi tavoli e una bella vista sul colle.
Infine le nostre colazioni le abbiamo gustate al Cafè degli Artisti, dove si può iniziare la giornata con prodotti freschi realizzati localmente.
cosa fare a città della pieve
dove mangiare città della pieve


Dove dormire:
Per vivere appieno l'esperienza il mio consiglio è di scegliere uno dei tanti casali che ci sono nella zona. Noi abbiamo avuto la fortuna di essere ospiti presso Podere Umbro, una bellissima struttura immersa nel verde e nella pace della campagna umbra a breve distanza dal centro storico di Città della Pieve. Qui staccherete davvero la spina! Pensate che al mattino l'unico "rumore" che sentivamo dalla finestra erano i due splendidi cavalli presenti nel podere. Gli appartamenti sono tutti ristrutturati e dotati di tutti i comfort per garantire un piacevole soggiorno.
dove dormire a città della pieve


Se vi capiterà di essere in zona il terzo weekend di Ottobre, non perdetevi l'evento di Zafferiamo, di cui vi parlerò a breve. Città della Pieve per l'occasione organizza tantissimi eventi e manifestazioni per andare alla scoperta di questa antichissima spezia.
E se volete rimanere sempre aggiornati e conoscere gli eventi che vengono organizzati in città vi consiglio sia il sito di Città della Pieve che il gruppo Facebook Città della Pieve and Friends.


Infine un ringraziamento speciale al Consorzio dello Zafferano che al termine del blog tour ci ha omaggiato di tanti prodotti tipici contenuti in questa bellissima cassetta in legno di Cantiere 56.
cosa vedere a città della pieve















Adoro viaggiare da sempre. Amo tutto dei viaggi, dal fantasticare su una meta, a conoscere nuove culture e persone, vedere nuovi posti vicini e lontani, perdersi in strade che non si conoscono, assaggiare nuovi sapori. Fin da bambina sono sempre stata molto curiosa e ho sempre avuto una voce dentro che mi esortava a partire, conoscere posti nuovi ed intraprendere nuove esperienze. Con l'età adulta ho iniziato a viaggiare assiduamente, il mio sogno è quello di poter vedere il mondo intero, credo infatti che ogni luogo possa trasmetterci qualcosa. Ho aperto questo blog per condividere le mie esperienze con tutti coloro che come me amano fantasticare sui viaggi. Benvenuti a bordo!