Il parco Bako: una giornata nella natura del borneo malese

giovedì, ottobre 05, 2017 0 Comments A+ a-

Passare una giornata al Bako National Park significa immergersi nella natura incontaminata.
Il Bako si trova nel Borneo Malese, vicino alla città di Kuching.
Il nome Borneo ha sempre avuto per me quel non so cosa di esotico, un posto lontano, non ben identificato. E così quando ho iniziato a programmare il mio viaggio in Malesia e ho visto che questa grande isola era a solo poche ore di volo da Kuala Lumpur ho deciso subito che l'avrei inclusa come tappa del mio viaggio in Malesia.
Io ho scelto di visitare il Sarawak facendo tappa a Kuching. Se siete in zona passare una giornata al Bako park è d'obbligo!
Il parco è facilmente raggiungibile dalla città di Kuching con un autobus, il numero 1 al costo di RM3,5 (o in alternativa con minibus privati che caricano i turisti al costo di RM10). Il tragitto dura circa un'ora e verrete lasciati all'imbarcadero. Il parco Bako infatti si trova su una penisola e l'unico modo per arrivarci è con la barca. All'imbarcadero potrete fare i biglietti per l'ingresso al parco (RM20 a persona) e per la barchetta (costo RM47 a barca) che vi porterà a destinazione. Se siete in due come noi consiglio di trovare un'altra coppia con la quale condividere il costo della barca.
Tenete anche in considerazione che alla biglietteria accettano solo contanti e in zona non ci sono bancomat (questo piccolo dettaglio ci ha causato una grande disavventura che vi racconto alla fine).
Dopo un breve tragitto in barca arriverete sulla spiaggia principale del parco dove sarete lasciati e dovrete concordare l'orario di ritorno con il vostro taxi boat.

Potete visitare il parco da soli o con una guida, noi abbiamo preferito la prima opzione per poter percorrere i sentieri con i nostri tempi.
Il parco si compone di 18 sentieri che hanno difficoltà e durate differenti.
percorsi parco bako borneo

Tutti i percorsi sono ben segnalati con dei colori, quindi non avrete problemi, ma calcolate bene i tempi. Tenete in considerazione che specialmente in estate il clima è molto umido ed afoso e quindi anche i sentieri più facili non saranno proprio una scampagnata. Nei punti dove la vegetazione è più fitta l'afa e l'umidità si faranno sentire parecchio. Portatevi sempre a dietro tanta acqua e della frutta.
Se come noi vi fermerete solo per una giornata vi consiglio due trail che sono fattibili anche per chi non è così allenato:
Teluk Pandan Kecil è un bel sentiero lungo 1,5km che dal quartier generale arriva fino ad una piccola spiaggia dove poter riposarsi dopo il trekking.
Lintang trail invece è un sentiero a cerchio che gira intorno al quartier generale del parco. Il sentiero è lungo 5,25km, noi ne abbiamo fatto solo una parte. La bellezza di questo sentiero è che si è completamente avvolti dalla foresta tropicale e si possono vedere facilmente parecchie scimmie.
Qualsiasi trekking deciderete di fare lasciatevi stupire dalla natura. Io ho camminato praticamente per tutta la giornata continuando a guardare in ogni direzione. La vegetazione tropicale qui è davvero al suo massimo. Sono rimasta affascinata da piante per noi così esotiche, da liane a perdita d'occhio e dai rumori della foresta.

Qui è poi possibile avvistare (oltre alle classiche scimmiette onnipresenti in Malesia) anche esemplari di scimmia proboscidea. Noi siamo riusciti a vederle proprio vicino al quartier generale.
Nel parco è presente un'area ristorazione con un piccolo ristorante/snack bar e dei bagni. E se ritenete che una giornata non sia sufficiente potete prenotare i bungalow per fermarvi a dormire. L'alloggio è davvero molto basic e i posti limitati, quindi prenotate con largo anticipo. Sul sito del parco trovate tutte le informazioni.

E ora la volete sapere la nostra disavventura?!!!
Arrivati al Bako Village dopo il tragitto in minivan scopriamo di aver dimenticato di riempire il portafoglio e di avere solo i soldi sufficienti per entrare nel parco, pagare la barchetta, comprare un'acqua e tornare a Kuching con il pullman. La scelta era se rinunciare alla visita oppure andare sapendo che non avremmo potuto comprare nè acqua nè cibo per tutta la giornata.
Decidiamo quindi di andare all'avventura, fortunamente avevamo un paio di banane prese a colazione, dei crackers e una seconda bottiglia d'acqua. Così abbiamo fatto una giornata di trekking praticamente a stomaco vuoto, non vi dico la fame che avevamo a fine giornata quando tutti gli escursionisti si ritrovano presso il ristorante/bar per pranzare o mangiare un gelato!!!
Alla sera per consolazione ci siamo concessi una mega cena a base di pesce e altre specialità malesi da Top Spot Food Court, un'istituzione a Kuching!!













Adoro viaggiare da sempre. Amo tutto dei viaggi, dal fantasticare su una meta, a conoscere nuove culture e persone, vedere nuovi posti vicini e lontani, perdersi in strade che non si conoscono, assaggiare nuovi sapori. Fin da bambina sono sempre stata molto curiosa e ho sempre avuto una voce dentro che mi esortava a partire, conoscere posti nuovi ed intraprendere nuove esperienze. Con l'età adulta ho iniziato a viaggiare assiduamente, il mio sogno è quello di poter vedere il mondo intero, credo infatti che ogni luogo possa trasmetterci qualcosa. Ho aperto questo blog per condividere le mie esperienze con tutti coloro che come me amano fantasticare sui viaggi. Benvenuti a bordo!