Trekking in Lombardia con bambini: Pian delle Betulle

Da qualche tempo a questa parte abbiamo iniziato ad avvicinarci alla montagna e al trekking. Non siamo esperti camminatori e ci muoviamo con due bambini piccoli (quasi 4 anni e 1 anno) e così abbiamo deciso di iniziare andando a scoprire le montagne della Lombardia vicine a noi.
La prima meta scelta per una domenica all'aria aperta in montagna è stata Pian delle Betulle, una località della Valsassina a 1.500 metri di quota nel comune di Margno in provincia di Lecco.
Pian delle Betulle è una meta ideale se non siete esperti camminatori o se avete bambini piccoli, qui infatti ci sono sentieri per tutti i livelli.

Trekking in Lombardia: come raggiungere Pian delle Betulle


Ci sono due opzioni per raggiungere Pian delle Betulle arrivando in auto da Milano o Lecco:
  • a piedi: dopo aver raggiunto in auto il comune di Margno si prosegue per l'Alpe di Paglio. Qui si trova un grande parcheggio a pagamento (2€ tutto il giorno), un bar e un ristorante. Dopo aver lasciato l'auto si imbocca il sentiero che in circa 20 minuti vi porta all'alpeggio.
  • In alternativa potete optare per la funivia: la si prende dal paese di Margno, dove è possibile lasciare l'auto. Il costo della funivia è di 12€ a/r per gli adulti e 8€ per i bambini 4-12 anni, i bambini più piccoli non pagano. Sul sito del comprensorio dei Piani di Bobbio potete trovare gli orari della funivia in base alla stagione.
Noi abbiamo scelto di raggiungere Pian delle Betulle a piedi e posso confermare che è un sentiero fattibilissimo. Il sentiero è molto carino e attraversa un bosco e delle radure dove si possono avvistare gli animali al pascolo. Si passa anche a fianco di un parco avventura ed è presente anche una riserva di cervi.


Trekking in Lombardia: cosa fare a Pian delle Betulle

A Pian delle Betulle si trova una chiesetta degli alpini, l'arrivo della funivia, un piccolo bar/ristorante con vicino uno stagno pieno di girini e rane, un altro paio di ristoranti che offrono tipici piatti locali a prezzi contenuti, un albergo e dei giochi per bambini. Il tutto è immerso nel verde dei prati. La località d'inverno è anche una stazione sciistica.
Una volta raggiunto il pianoro le opzioni su come trascorrere la giornata sono tante:
  • pic nic nei prati: se volete rilassarvi sull'erba Pian delle Betulle offre la location ideale. Potete fare un pic nic e poi passare il pomeriggio a prendere il sole o far correre i bambini sui prati. Noi abbiamo mangiato al sacco proprio qui con alle nostre spalle tutte le mucche al pascolo che sono state un grande passatempo per i nostri bambini.


  • pranzo al ristorante: se non siete grandi camminatori o non avete voglia di fare un pic nic potete salire a Pian delle Betulle per godervi un buon pranzo montano in uno dei diversi ristoranti presenti.
  • trekking: da Pian delle Betulle partono diversi sentieri con differenti lunghezze e difficoltà. Noi avendo due bambini piccoli abbiamo optato per il sentiero dell'Alpe Ortighera che in circa 20 minuti porta al piccolo agglomerato di case dell'Alpe Ortighera. Da qui la vista sulla valle è magnifica. Inoltre è presente anche una malga dove è possibile vedere e farsi raccontare come viene prodotto il formaggio Casera, ed è inoltre possibile acquistarlo in loco. Noi abbiamo comprato una grossa fetta per pochi euro.




Per i bambini ci sono poi diverse attività molto divertenti da fare:
  • Il parco avventura Jungle Raider Park con 4 percorsi immersi nella natura adatto sia ad adulti che bambini.
  • Il bob run all'Alpe di Paglio. Appena dopo il parcheggio sul sentiero che porta a Pian delle Betulle si trova questa divertente monorotaia che sfreccia tra i boschi circostanti.
  • Saltare sui tappeti elastici: durante la stagione estiva a Pian delle Betulle sono presenti anche i tappeti elastici (si trovano proprio di fianco ad un ristorante). Oltre ai tappeti è presente anche un piccolo parchetto con alcuni giochi per i più piccoli.
A noi questa prima esperienza di trekking in montagna in Lombardia è piaciuta davvero tanto e Pian delle Betulle si è rivelata essere una meta ideale per famiglie con anche bambini piccoli. Sicuramente ci torneremo presto per scoprire altri sentieri.


Nota per chi ha bambini molto piccoli: i sentieri a Pian delle Betulle non sono adatti al passeggino, potete riuscire a fare il primo sentiero che dall' Alpe di Paglio porta al pianoro con passeggino da trekking, ma per gli altri sentieri il mio consiglio è di munirsi di marsupio o zaino.



Dove dormire a Riva del Garda: EcoHotel Primavera

dove dormire a riva del garda
Chi mi conosce sa che sono un'amante dei laghi, ci vado spesso durante i weekend dato che da casa mia si possono raggiungere facilmente tanti laghi del Nord Italia, e frequento assiduamente da quando sono bambina il Lago Maggiore. Finora però non ho mai avuto occasione di girare il Lago di Garda e mi piacerebbe sfruttare la prossima primavera proprio per conoscere meglio questa zona. Mi piacerebbe iniziare visitando Riva del Garda, un paesino nella parte settentrionale del lago, che mi ha sempre attratto. Questa località del Lago di Garda è famosa sopratutto tra chi pratica windsurf, qui infatti grazie ai forti venti è possibile praticare facilmente questo sport. Ma Riva del Garda può essere una meta ideale anche per i meno sportivi: un bel lungolago, le casette colorate e la possibilità di praticare tante attività all'aria aperta fanno di Riva del Garda il posto perfetto per un weekend lungo dove staccare la spina e rilassarsi.

Cosa mangiare in Grecia: 10 piatti tipici greci da provare

cosa-mangiare-in-grecia


Durante gli ultimi due viaggi alle isole Cicladi (Santorini, Naxos e Milos) una delle cose che ho potuto più apprezzare della Grecia è stato proprio il cibo. In queste vacanze infatti ho riscoperto un cibo greco variegato, pieno di sapori e prelibatezze. In generale abbiamo sempre mangiato bene, anche in posti abbastanza turistici. Se vi state avvicinando alla cucina greca o avete in programma un viaggio da quelle parti questo post su cosa mangiare in Grecia potrebbe tornarvi utile per districarvi tra le varie di proposte che troverete sui menù. Abbiamo infatti deciso di raccogliere 10 piatti tipici greci che noi abbiamo amato e che vi consigliamo di assaggiare almeno una volta.

Cosa vedere in Giordania: tour fai da te di sei giorni

cosa-vedere-in-giordania-monastero-petra


La Giordania sta diventando sempre di più una meta popolare tra i viaggiatori Italiani, complice anche le nuove rotte low cost di Ryan Air che permettono di raggiungere il paese ad un costo contenuto. La Giordania poi data la sua dimensione ridotta è perfetta per essere visitata con un tour fai da te di una settimana. Con questi giorni a disposizione infatti riuscirete a vedere le attrazioni principali della Giordania.
In questo post informativo vi voglio raccontare cosa vedere in Giordania in 6 giorni, facendo un tour completamente fai da te.
Qui di seguito vi riporto il nostro itinerario che inizialmente doveva essere di 7 giorni, ma a causa di un volo cancellato e uno stop over non previsto a Francoforte è diventato di 6 giorni. Se avete a disposizione un giorno in più potrete sicuramente aggiungere qualche altra attrazione da visitare.

Cosa vedere a San Francisco in 3 giorni: il nostro itinerario

cosa-vedere-san-francisco-golden-gate-bridge
San Francisco è una delle mie città preferite negli Stati Uniti, è una città unica nel suo genere, una città eterogenea piena di quartieri affascinanti e assolutamente imperdibile se state pianificando un tour della California. San Franscisco evoca immagini uniche come Alcatraz, il Golden Gate Bridge, Lombard Street, i Cable cars. In questa mini guida vi proporremo un itinerario di viaggio su cosa vedere a San Francisco in tre giorni.

Mercatini di Natale a Milano 2018: dove sono, date, orari ed info utili


Durante il periodo di Natale adoro respirare l'atmosfera natalizia in giro per la mia città e da quando poi ho dei bambini la magia del Natale è ancora più forte. Così ogni anno non mi perdo mai i mercatini di Natale a Milano.
In Italia ed in Europa ci sono tantissimi mercatini di Natale molto belli, qualche anno fa siamo stati a Copenhagen e sia la città che il parco Tivoli erano vestiti a festa per l'occasione. Il capoluogo lombardo però non è da meno e durante il mese di Dicembre si possono trovare tanti mercatini di Natale. In questa guida ai mercatini di Natale a Milano potete trovare dove sono e le info utili per visitarli e scegliere quelli che preferite.

Cosa vedere a Bangkok in tre giorni: il nostro itinerario

cosa-vedere-bangkok-grand-palace


La Thailandia è stato il paese che ha fatto scattare in noi l'amore per il sud est asiatico. Dopo quel primo viaggio siamo tornati spesso in questa parte di mondo. Vi ho già parlato del nostro itinerario in Thailandia di due settimane, ma in questo articolo condividerò l'itinerario che noi abbiamo seguito per vedere Bangkok e dintorni in 3 giorni. Ovviamente il tempo da dedicare a questa grande capitale asiatica potrebbe essere molto più lungo, ma dato che spesso Bangkok è solo una tappa di viaggio con questo itinerario di tre giorni riuscirete a vedere le principali attrazioni della città.