Paros in una settimana: cosa fare e vedere sull'isola delle Cicladi

domenica, settembre 25, 2022 0 Comments A+ a-

Cosa fare e vedere a Paros in una settimana

Se ami le isolette brulle, le casette bianche, le cupole blu e il mare azzurro increspato dal vento, allora Paros è l'isola che fa per te. Paros è un'isola greca che fa parte delle Cicladi, le isole nel Mar Egeo disposte a cerchio intorno a Delo, di cui 19 sono attualmente abitate.
Per noi non era la prima volta alle Cicladi, eravamo già stati a Santorini, Naxos e Milos. Rispetto alle ultime due sicuramente abbiamo trovato Paros più turistica e costosa ma non per questo meno bella o caratteristica.

PAROS IN UNA SETTIMANA: COSA FARE E VEDERE SULL'ISOLA DELLE CICLADI

Cosa vedere a Paros in una settimana

Una settimana è un tempo giusto per poter girare con calma tutta l'isola di Paros che seppur non grandissima necessità di più giorni per poterla conoscere, ci sono infatti tante spiagge da girare, diversi paesini da visitare e merita dedicare almeno una giornata alla scoperta di Antiparos, la piccola isola che dista solo 7 minuti di traghetto da Paros.
Per girare l'isola si può optare tra auto, scooter, quad oppure mezzi pubblici. Se scegliete i mezzi pubblici le spiagge più famose sono ben collegate, ma non tutti i paesini o spiagge lo sono, quindi tenetene conto.
Noi abbiamo utilizzato i bus per spostarci dal porto a Naoussa risparmiando parecchio rispetto al taxi (che costa circa 20-25€), poi però abbiamo noleggiato un auto per girare l'isola tranquillamente. Lo scooter o il quad può essere un'opzione soprattutto se decidete di rimanere in una zona delimitata dell'isola.

Nell'estate del 2022 il noleggio auto è stato sicuramente un costo elevato del viaggio, dopo diversi preventivi abbiamo scartato le compagnie di noleggio internazionali che avevano dei costi davvero troppo alti e abbiamo optato per una compagnia locale Paros on wheels che ha sede in centro a Naoussa. La nostra esperienza con loro è stata positiva.

Le spiagge più belle di Paros

Le spiagge più belle di Paros

Paros è un'isola delle Cicladi che offre davvero un'infinità di spiagge per gli amanti del mare e del sole. Si va dalle calette semi nascoste dove è possibile fare solo spiaggia libera alle spiagge più famose con tanto di mega beach club stile Mykonos, ognuno quindi può trovare quello che più preferisce.
Una premessa però è doverosa, le spiagge più belle sono state "invase" da questi beach club molto costosi (2 lettini e un ombrellone in prima fila costano dai 50 ai 70€ al giorno), che da mezzogiorno in avanti sparano musica a tutto volume. Durante il mese di Agosto le spiagge attrezzate sono quasi sempre tutte prenotate, quindi prenotare il posto in spiaggia in anticipo è fondamentale a meno che non si voglia fare spiaggia libera.
Noi non amiamo lo stile beach club, e siamo riusciti a trovare una vera chicca a prezzi abbordabili di cui vi racconto tra poco.

Le spiagge più famose sono sicuramente quelle che si trovano a Nord dell'isola, che possono essere visitate in autonomia oppure tramite delle uscite in barca che partono dal porto di Naoussa:
  • Kolimbithres: una spiaggia con grandi rocce granitiche (che ricordano un po' i paesaggi delle Seychelles), acqua cristallina e diverse calette. Qui è presente anche una spiaggia attrezzata. La spiaggia è sempre molto affollata soprattutto dalla fine della mattinata in poi.
  • Monastiri: si trova subito dopo Kolimbithres anche qui è presente un beach club.
  • Santa Maria: è la spiaggia dei surfisti, qui infatti tira sempre vento, anche su questa spiaggia è presente un beach club. Da non perdere anche la Piccola Santa Maria, una spiaggia poco distante da quella più famosa.
Sulla costa est, che è anche la zona più esposta al Meltemi e quindi sempre molto ventosa si trovano diverse spiagge sia attrezzate che libere.
  • Golden Beach: questa è la spiaggia più lunga di Paros, diversi tratti sono attrezzati, ci sono infatti beach club che affittano i lettini e noleggiano attrezzatura per gli sport acquatici.
  • Molos: una baia perfetta per chi ama la spiaggia libera, qui non c'è davvero nulla di attrezzato.
A sud si trovano spiagge vicino ai principali paesini della zona come:
  • Lolantonis
  • Farangas
  • La spiaggia di Aliki
Nella zona di Parikia invece si trovano 2 spiagge ideali da frequentare quando soffia forte il Meltemi in quanto sono tra le più riparate di tutta l'isola:
  • Livadia: è la spiaggia cittadina di Parikia, nulla di eccezionale ma comoda se si vuole trascorrere qualche ora in spiaggia in attesa del traghetto. Ha una parte attrezzata e una libera e tanti localini appena dietro alla spiaggia sulla strada
  • Marcelo beach: questa per noi è stata la vera chicca della vacanza. Una baia bellissima dove il mare è sempre calmo (a parte quando arrivano le onde degli aliscafi), i colori del mare sono stupendi e il fondale degrada dolcemente rendendola la spiaggia ideale per le famiglie con bambini. La spiaggia è divisa in tre parti: la spiaggia libera, un grande beach club che affitta lettini dai 60€ ai 40€ al giorno, e una bella taverna Pedro beach Resto che affitta 40 lettini divisi solo in 2 file a 15€ al giorno senza prenotazione e 20€ al giorno con prenotazione. La taverna serve buoni piatti greci e ha una location molto carina con vista mare. Marcelo beach può anche essere raggiunta con un taxi boat che parte da Parikia.

I paesini da non perdere a Paros

Porticciolo di Naoussa a Paros

Paros non è solo mare e spiagge ma offre al visitatore anche diversi paesini da visitare, dove poter andare a cena oppure a fare semplicemente una camminata.


Parikia

Per la maggior parte dei viaggiatori Parikia è il porto di arrivo dei traghetti, la prima località che si incontra ma non per questo va scartata. Ha un bel lungomare ricco di locali e ristoranti, un centro storico con altrettanti negozi e locali.


Naoussa 

Naoussa è sicuramente la località più bella e raffinata e per questo anche la più frequentata soprattutto durante l'alta stagione. Un bel porticciolo di pescatori e un grande porto con yacht e barche da sogno, un castro ricco di viuzze bianche che pullula di negozi, ristorantini e locali. Nella zona del porticciolo tanti ristoranti per poter cenare davanti al mare.

Lefkes

Lefkes è un bel paesino nell'entroterra di Paros, si raggiunge facilmente da Naoussa in 15 minuti di auto. Quando si arriva sembra di essere finiti in un presepe, tantissime casette bianche arroccate sulla montagna. Il paesino si visita velocemente, qualche viuzza tutta bianca con qualche negozio e diversi locali dove potersi fermare. Il consiglio è di cenare a Lefkes in uno dei tanti ristoranti con terrazza panoramica sul paese.


Aliki e Piso Livadi

Nella parte sud dell'isola si trovano questi due paesini di pescatori, qui si respira un'atmosfera più tranquilla rispetto a Parikia e Naoussa. Qualche taverna e ristorante di pesce dove gustare ottime cene.

Escursione ad Antiparos

In una vacanza a Paros non può mancare almeno una gita di una giornata ad Antiparos, la piccola isola divisa dalla sorella maggiore Paros da uno stretto canale.
Antiparos può essere raggiunta facilmente in traghetto partendo da Pounda, qui è anche possibile imbarcare il proprio mezzo di trasporto. Unico neo, la maggior parte dei noleggi auto non offre servizio stradale ad Antiparos. I traghetti partono frequentemente durante la giornata, nelle ore di punta ogni 20 minuti e vanno avanti fino a notte inoltrata, quindi Antiparos si presta anche per passare una serata con cena e dopocena sull'isola. Il costo del biglietto del traghetto è  basso: 7,30€ per le auto e 1,50€ per le persone, d'altro canto anche la durata della traversata è davvero corta: solo 7 minuti.
In alternativa si può raggiungere Antiparos con un traghetto che parte da Parikia, questo servizio è solo per i passeggeri ed il costo è di 5€ a persona.
Una volta arrivati sull'isola dal porto si può raggiungere a piedi il piccolo centro storico, ricco di negozi e locali, molto caratteristico e curato. Per girare però l'isola serve un mezzo, meglio un mezzo privato, scooter oppure auto vanno benissimo.
Cosa vedere ad Antiparos in un giorno

La bellezza di Antiparos è girare le diverse spiagge, anche qui ce ne sono di tutti i tipi, la maggior parte però si concentrano sulla costa che guarda Paros.

Ecco quali sono le più famose sull'isola partendo dal porto ed andando verso sud:
  • Psaraliki: è la spiaggia più vicina al porto raggiungibile a piedi. Affittano lettini ma non ombrelloni, carina e tranquilla ma non imperdibile.
  • Soros beach: una delle spiagge più belle dell'isola, si raggiunge dopo un tratto di strada sterrata. Qui è possibile fare spiaggia libera oppure affittare un ombrellone al beach club. I prezzi sono alti (60€ ad ombrellone) e la prenotazione in alta stagione fortemente consigliata
  • Faneronemi: una lingua di spiaggia bianca con accanto una piccola chiesa. Per raggiungerla occorre percorrere diversi chilometri di strada sterrata.
  • Agios Georgios: è una spiaggia in parte attrezzata (costo ombrelloni 25€) ed in parte libera che si trova davanti all'isola disabitata di Dispotiko che può essere raggiunta con delle escursioni in barca. La spiaggia ha una forma a mezzaluna e il mare forma una sorta di laguna molto carina, è però esposta ai venti.

spiagge da vedere ad antiparos

Degustazioni vini a Paros

Se dopo qualche giorno di mare si vuole provare anche un'attività diversa a Paros si può visitare una cantina per scoprire la tradizione locale del vino. Moraitis Winery si trova ad un paio di minuti di auto dal centro di Naoussa ed è possibile visitare la cantina e fare degustazioni di vino.

Dove mangiare a Paros: gli indirizzi da segnarsi

dove mangiare a paros

Essendo un'isola molto turistica le opzioni di ristoranti sono davvero tantissime, però durante il mese di Agosto è raccomandata la prenotazione soprattutto per la zona di Naoussa e per i ristoranti più famosi (qui serve prenotare parecchi giorni prima per riuscire a trovare posto).
Durante il nostro soggiorno abbiamo provato diversi ristoranti e tanti altri ci sono stati consigliati dal proprietario del nostro studio.

Nella zona di Naoussa ci sono diverse chicche da non perdersi:
  • Glafkos: si trova proprio nel porticciolo di Naoussa, ideale per una cena di pesce in una location mozzafiato. Considerate però che dalle 20 in avanti tutta la zona si riempie di persone a dismisura, almeno in alta stagione, il che potrebbe togliere un po' di brio al posto.
  • To Takimi: una chicca nel centro di Naoussa, un piccolo ristorante caratteristico posizionato di fronte alla chiesa, serve un menu non omologato e diversi piatti tipici greci che non si trovano ovunque.
  • SoSo: un piccolo ristorante nelle viuzze del centro storico, ha davvero pochissimi tavoli e serve piatti della tradizione. Si mangia sui tavolini in strada. Qui la prenotazione è tassativa, almeno 4-5 giorni prima.
  • Minoa: taverna greca vicino a SoSo, una bella terrazza dove gustare ottimi piatti. Prezzi più bassi rispetto alla media della zona.
A Lefkes il consiglio è di evitare i locali in centro al paese e di puntare alle taverne con vista panoramica sul piccolo borgo bianco. Due i locali consigliati:
  • Flora Tavern: una piccola taverna con una terrazza stupenda, servono principalmente piatti di carne. Prezzi più bassi di Naoussa. D'obbligo terminare la cena con un bel bicchiere di ouzo.
  • Aranto: si trova una curva sotto il Flora, anche Aranto ha una bella terrazza ma ha il minus di avere la strada che passa accanto. I piatti principali sono a base di carne e verdure.
A sud nel paesino di Aliki si va principalmente per provare le taverne e i ristoranti di pesce, un locale che ci è stato consigliato ma che non abbiamo provato è To Balkoni Tou Aki.

Dove dormire a Paros

La scelta su dove dormire è sempre molto soggettiva, Naoussa e Parikia sono i principali centri turistici dell'isola, e anche quelli che offrono più sistemazioni. Noi abbiamo scelto Naoussa perchè più caratteristica inoltre alla sera è sempre molto trafficata ed avere una sistemazione qui permette di uscire a piedi alla sera.
A Naoussa, come su tutta l'isola, ci sono sistemazioni per tutte le tasche, dalle ville/studios lussuosi ad opzioni molto basiche. Noi come sempre abbiamo scelto una via di mezzo e abbiamo prenotato agli Scorpio Studios, degli studio posizionati a circa 6 minuti a piedi dal centro di Naoussa ma fuori dal casino. Gli studio sono piccoli e abbastanza basici, ma puliti e con un buon livello di comfort. La proprietaria Kiki è molto gentile e disponibile, in più hanno un buon rapporto qualità prezzo considerando le tariffe sull'isola.
Se cercate invece la tranquillità potreste dirigervi verso Aliki o Piso Livadi.
dove dormire a paros

Come arrivare a Paros

Ad oggi non ci sono voli diretti dall'Italia verso Paros, per raggiungere quindi quest'isola delle Cicladi si hanno due possibilità: con l'aereo ma facendo uno scalo ad Atene per poi volare nel piccolo aeroporto presente sull'isola, oppure via mare con i traghetti e le navi veloci. Per la seconda opzione conviene volare su Mykonos (l'isola più vicina a Paros) oppure a Santorini. Da Santorini ci vogliono circa 3 ore di traghetto lento mentre da Mykonos 30 minuti di aliscafo veloce.
La scelta anche qui è molto soggettiva, noi abbiamo preferito volare su Santorini in quanto ci piaceva l'idea di tornare a visitare quest'isola, a Santorini si trovano delle sistemazioni più a buon prezzo rispetto a Mykonos, da Santorini si possono prendere i traghetti della Blue Star Ferries che sono più lenti ma che hanno il vantaggio di operare sempre anche quando soffia forte il Meltemi.

Quale isola abbinare a Paros

Tante persone che visitano le Cicladi amano fare il cosiddetto "islands hopping", girare quindi più isole sfruttando i collegamenti via mare che ci sono giornalmente. Oltre alle già citate Santorini e Mykonos che possono essere utilizzate come aeroporto d'arrivo un'altra isola che si presta da fare in abbinata è Naxos
Naxos si trova molto vicino a Paros, talmente vicino che dalla costa est dell'isola la si vede ad occhio nudo. Il traghetto lento ci impiega meno di un'ora a raggiungerla. Naxos è un'isola sicuramente più tranquilla rispetto a Paros ma non per questo meno autentica (anzi a noi era piaciuta di più!).

Se ami le Cicladi puoi continuare nella lettura con gli articoli su Santorini, Naxos e Milos.

E se ti piacciono i miei racconti puoi trovare tante altre ispirazioni sulla mia pagina Instagram, ti aspetto!