Cosa vedere a San Francisco in 3 giorni: il nostro itinerario

martedì, novembre 27, 2018 0 Comments A+ a-

cosa-vedere-san-francisco-golden-gate-bridge
San Francisco è una delle mie città preferite negli Stati Uniti, è una città unica nel suo genere, una città eterogenea piena di quartieri affascinanti e assolutamente imperdibile se state pianificando un tour della California. San Franscisco evoca immagini uniche come Alcatraz, il Golden Gate Bridge, Lombard Street, i Cable cars. In questa mini guida vi proporremo un itinerario di viaggio su cosa vedere a San Francisco in tre giorni.

Cosa vedere a San Francisco: giorno 1

Union Square

Iniziamo a conoscere San Francisco andando a visitare il suo cuore pulsante: Union Square. Si tratta infatti di una delle piazze più famose di San Francisco che prende il nome dai raduni fatti durante la Guerra di Secessione a favore dell'Unione. Oggi del suo passato rimane poco e la piazza è un via vai di persone che si affrettano per visitare i vari negozi che ci sono ai lati della piazza o entrare nei grandi hotel di lusso presenti. Se amate i grandi magazzini qui non potete perdervi Macy's, una vera e propria istituzione negli Stati Uniti. Un centro commerciale con 7 piani che vende un po' di tutto  e se siete amanti delle cheesecake non perdetevi la Cheesecake Factory che si trova all'ultimo piano.

Un giro sui Cable Car

Da Union Square potete raggiungere facilmente Powell Street dove alla sua estremità troverete il capolinea dei cable car. Da qui partono due linee: Powell-Hyde Line che termina il suo percorso vicino alla Ghirardelli Square (ideale per raggiungere Lombard street o il Golden Gate) e Powell-Mason Line che invece è la linea indicata per raggiungere il Fisherman's Wharf.
I cable car sono una vera e propria istituzione a San Francisco e una corsa su questa tranvia è d'obbligo. Verso fine Ottocento in città c'erano 23 linee di Cable Car (oggi ne rimangono solo tre) ed era uno dei mezzi più efficaci per muoversi su e giù tra le colline di San Francisco. E' molto affascinante sentire lo sferragliare del tram che si inerpica su per le salite della città. Al capolinea poi potrete assistere al cable car che viene ruotato per poter ripartire.
Durante l'alta stagione l'affluenza può essere molto elevata, il mio consiglio è quindi quello di andare sempre al capolinea, perchè nelle fermate intermedie rischiate di trovare i cable car tutti pieni e cercare di prenderlo al mattino presto quando la fila per salire è ancora corta.
Il costo del biglietto per una corsa sui cable car è di 7$ se prevedete quindi di utilizzarlo più volte o in abbinata con altri mezzi pubblici potete valutare la possibilità di acquistare un Visitor Passport, sul sito dei mezzi pubblici di San Francisco trovate tutte le informazioni aggiornate.
cosa-vedere-san-francisco-cable-cars


Fisherman's Wharf e Pier 39

Per continuare il nostro itinerario su cosa vedere a San Francisco in tre giorni, da Powell Street station prendete la linea di Cable Car Powell-Mason Line per raggiungere il Fisherman's Wharf, uno dei quartieri più iconici e più turistici di San Franscisco.
Il Fisharman's wharf in passato era la zona dove attraccavano tutti i pescatori della baia ed ancora oggi si possono trovare tante imbarcazioni. La zona più turistica del Molo del Pescatore è sicuramente il Pier 39, un molo ricco di giostre, ristoranti, negozi e locali di vario tipo. Qui troverete alcune delle catene americane più iconiche al mondo come l'Hard Rock Cafe, Bubba Gump Shrimp Co o i negozi che vendono i donut (le classiche frittelle americane). Questa zona a me è piaciuta davvero tanto perchè seppur turistica, si respira un'aria di festa a tutte le ore della giornata.
Una particolarità poi del Pier 39 è la presenza di una colonia di leoni marini che solitamente prendono il sole e si riposano adagiati sui moli. Sono arrivati su questi moli negli anni '90 e si possono contare fino a 1300 esemplari. La prima volta che li ho visti sono rimasta davvero sorpresa (anche perchè non sapevo della loro presenza) e li ho scoperti seguendo i potenti versi che si possono sentire quando ci si avvicina ai moli.
cosa-vedere-san-francisco-pier-39


Tour in barca nella baia di San Francisco

Dalla zona dei moli partono poi diverse crociere nella baia di San Francisco che sono molto affascinanti in quanto permettono di osservare la città dal mare e vedere il Golden Gate Bridge da sotto. Potete prendere parte ad un'escursione organizzata o in alternativa se volete un modo low cost è quello di salire su un battello di trasporto pubblico che collega le città sulla baia.

Cosa vedere a San Francisco: giorno 2

Visitare Alcatraz

Iniziamo l'itinerario del secondo giorno alla scoperta delle cose da vedere a San Francisco andando a visitare un'altra attrattiva tra le più famose in tutto il mondo: Alcatraz.
Alcatraz è probabilmente una delle prigioni più conosciute ed evocative, costruita su un'isola rocciosa (da qui il soprannome di The Rock) nella baia di San Francisco fu fondata per ospitare il primo carcere militare degli Stati Uniti. Successivamente nel 1934 l'Ufficio Federale dei Penitenziari ne assunse la direzione ed Alcatraz diventò una prigione federale. La prigione era famosa sia per le dure condizioni di vita a cui erano sottoposti i detenuti sia per l'impossibilità di evadere. La sua posizione su un'isola rocciosa circondata dalle gelide acque che bagnano la baia di San Francisco costituivano un grosso deterrente a qualsiasi tentativo di fuga, anche se nel 1962 due criminali riuscirono ad evadere (su questo fatto è stato realizzato anche il film Fuga da Alcatraz). La prigione venne chiusa nel 1963 a causa degli alti costi di gestione.
La prigione di Alcatraz si può visitare prendendo parte ad un'escursione organizzata da Alcatraz Cruises, i cui battelli partono dal Pier 33 dove si trova anche la biglietteria. Il tour comprende sia il traghetto per raggiungere l'isola, sia un'audioguida (con anche la lingua italiana) per visitare in autonomia l'ex carcere di massima sicurezza. Qui tra i racconti dei detenuti e delle guardie carcerarie potrete andare alla scoperta di questa prigione, che ha visto tra i suoi "ospiti" anche il famoso Al Capone. A noi l'escursione è piaciuta davvero tanto e la consigliamo. Se prevedete di visitare Alcatraz in alta stagione acquistate con largo anticipo i biglietti online, altrimenti rischierete di non trovare posto.

cosa-vedere-san-francisco-alcatrazcosa-vedere-san-francisco-alcatraz-cella


Ghirardelli Square

Finita l'escursione ad Alcatraz che vi impegnerà per tutta la mattinata e rientrati al Fisherman's Wharf potete proseguire a piedi fino alla Ghirardelli Square, qui in passato aveva sede la Ghirardelli Chocolate Factory, una fabbrica di cioccolato fondata da un emigrante italiano che ebbe molto successo. Oggi si trova un bel centro commerciale con zone pedonali dove potersi rilassare o gustare del buon cioccolato al Ghirardelli Icecream & Chocolate Shop.

Lombard Street: la strada più tortuosa al mondo

Dopo esservi rifocillati sarete pronti per affrontare la prossima tappa prevista per il secondo giorno a San Francisco: Lombard Street, la strada più tortuosa al mondo.
Per raggiungere Lombard Street bisogna arrampicarsi su per le strade in salita di San Francisco. La camminata è un po' faticosa e durante la stagione estiva non è raro trovare agli angoli della strada i bambini del quartiere che vendono delle limonate fresche per un dollaro.
In alternativa se non volete camminare in salita potete anche prendere il cable car e fermarvi alla fermata in corrispondenza di Lombard Street. Una volta arrivati qui percorretela in discesa dove potrete poi scattare delle belle foto.
cosa-vedere-san-francisco-lombard-street


Chinatown

Infine per concludere il secondo giorno in giro per San Francisco dirigetevi verso Chinatown, questo quartiere di ben 22 isolati è stata la prima Chinatown degli Stati Uniti d'America e ancora oggi è una delle più grandi al mondo. Qui il mio consiglio è di esplorarla senza una meta, lasciandovi attirare dai tanti negozietti, dai templi, dai ristoranti che troverete ad ogni angolo. Da vedere il Dragon Gate, che è la porta di Chinatown donata nel 1970 da Taiwan alla città di San Francisco.
cosa-vedere-san-francisco-chinatown




Cosa vedere a San Francisco: giorno 3

Market Street: la via dello shopping

Iniziamo il giro in città per l'ultimo giorno a San Francisco concedendoci un po' di shopping su Market Street. Questa via divide letteralmente in due San Francisco collegando la zona dell'Embarcadero con il quartiere di Twin Peaks. Il tratto che vi consiglio di percorrere è quello che va da Powell Street Station fino all'Embarcadero. Qui troverete infatti una vera e propria mecca per lo shopping, con tante catene di negozi americani e non.
cosa-vedere-san-francisco-market-street-tram


Un giro sulla linea F con i tram storici

Da Market Street potete salire su uno dei tanti tram della linea F di San Francisco. Si tratta di una linea inagurata nel 1995 che opera con tram storici che arrivano da tutto il mondo. E per i milanesi come me una piccola chicca: uno dei modelli utilizzati è proprio un vecchio tram arancione milanese, che è stato donato dalla città di Milano a San Francisco. Non potete capire l'emozione di salirci sopra e percorrere le vie di San Francisco. L'interno dei tram è ancora originale, quindi ad esempio in quello di Milano troverete tutte le scritte in Italiano.
La linea non è una linea turistica, ma fa parte dei trasporti pubblici di San Francisco. Il suo percorso copre più di 10 chilometri di strada e collega il quartiere Castro al Fisherman's Wharf, quindi è perfetta anche per visitare quartieri importanti della città.

In bicicletta al Golden Gate Bridge

Terminiamo il nostro itinerario alla scoperta delle cose da vedere a San Francisco in 3 giorni con un grande classico, il simbolo della città: il Golden Gate Bridge. Il bellissimo ponte color rosso che collega la città di San Francisco con Sausalito è lungo 2,7 chilometri ed è stato inaugurato nel 1937, allora era il ponte sospeso più lungo al mondo. Oggi ha perso questo primato ma continua a rimanere un'immagine iconica della città.
Il modo migliore per percorrere il ponte è noleggiare una bicicletta in uno dei tanti noleggi presenti nella zona del Fisherman's wharf. Da qui con una facile pedalata potrete raggiungere il ponte e percorrerlo tutto fino alla sponda opposta.
Una delle cose che mi ha stupito di più percorrendo il Golden Gate Bridge è stata quella di trovare ogni tot metri dei telefoni di emergenza, che abbiamo poi capito essere stati posizionati a causa dell'elevato numero di suicidi dal ponte.
Dopo aver percorso tutto il ponte ed esservi riposati un pochino potrete riprendere la bicicletta e tornare sulla sponda di San Francisco, da qui potete facilmente visitare il Presidio, un bellissimo parco cittadino che è anche un parco nazionale. All'interno del parco potrete trovare un po' di tutto: zone dove rilassarvi, sentieri da percorrere, ex edifici militari, il Walt Disney Family Museum, ristoranti e locali ed anche delle spiagge con belle viste sulla baia.

cosa-vedere-san-francisco-golden-gate-bridgecosa-vedere-san-francisco-presidio


Come muoversi a San Francisco

Il modo migliore per esplorare la città è utilizzando i mezzi pubblici per le distanze più lunghe oppure a piedi. Sconsiglio l'utilizzo dell'auto sia per la difficoltà di trovare parcheggi non a pagamento sia per la conformazione della città costruita su colline che rendono non molto facile la guida. Noi abbiamo noleggiato l'auto l'ultimo giorno per partire per il tour dei parchi dell'Ovest e solo uscire dalla città non è stata proprio una passeggiata.
In alternativa alcune zone come ad esempio il Golden Gate possono essere girate molto facilmente in bicicletta se siete amanti di questo mezzo.

Dove dormire a San Francisco

A San Francisco ci sono stata due volte ed in entrambe le occasioni ho soggiornato nella zona di Union Square che consiglio altamente, sia per il fatto che da qui è molto facile girare la città sia perchè l'ho sempre trovata una zona sicura anche alla sera con locali e ristoranti per mangiare. In alternativa potrebbe essere una buona soluzione anche un pernottamento nel quartiere Fisherman's Wharf.
A Union Square i prezzi degli hotel sono generalmente cari, ma l'ultima volta sono riuscita a trovare un hotel che ha davvero un buon rapporto qualità prezzo. Si tratta dello Stratford, un piccolo hotel su Powell Street a due passi da Union Square. Le camere sono piccole e molto basic ma pulite, tanto il tempo che passerete in camera sarà poco.


Se oltre a San Francisco avete intenzione di visitare alle città della California o partire per un on the road nei parchi dell'Ovest vi possono tornare utili questi articoli:


Tour nei parchi dell'Ovest
2 giorni a Las Vegas tra finzione e realtà
10 cose da fare a Los Angeles










Adoro viaggiare da sempre. Amo tutto dei viaggi, dal fantasticare su una meta, a conoscere nuove culture e persone, vedere nuovi posti vicini e lontani, perdersi in strade che non si conoscono, assaggiare nuovi sapori. Fin da bambina sono sempre stata molto curiosa e ho sempre avuto una voce dentro che mi esortava a partire, conoscere posti nuovi ed intraprendere nuove esperienze. Con l'età adulta ho iniziato a viaggiare assiduamente, il mio sogno è quello di poter vedere il mondo intero, credo infatti che ogni luogo possa trasmetterci qualcosa. Ho aperto questo blog per condividere le mie esperienze con tutti coloro che come me amano fantasticare sui viaggi. Benvenuti a bordo!