Cosa fare in Val Gardena in estate: le escursioni da non perdere

martedì, settembre 08, 2020 0 Comments A+ a-

cosa fare in val gardena in estate

La Val Gardena è una valle unica nel cuore delle Dolomiti, dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, con tre paesi eleganti e raffinati perfetti per un soggiorno indimenticabile. Appena si entra in Val Gardena si è conquistati dallo scenario unico che si apre davanti agli occhi, una valle lunga 25 chilometri con verdi prati e i tre paesi, Ortisei, Santa Cristina e Selva circondati da alte montagne.
La valle è famosissima per il suo comprensorio sciistico ma anche in estate ci sono tantissime attività da fare e da qui partono innumerevoli trekking e percorsi. Vediamo inseme cosa fare in Val Gardena in estate e quali sono le escursioni da non perdere!

Cosa fare in Val Gardena: i trekking 

Resciesa

Escursione a Resciesa in Val Gardena


Da Ortisei si sale con la funicolare fino alla stazione a monte Resciesa (quota 2.095 metri), il costo è di 21€ a persona a/r e i bambini non pagano. In alternativa si può salire a piedi tramite il sentiero che parte da Ortisei ma considerate una salita di almeno 2 ore/2 ore e mezza.
Vicino alla stazione d'arrivo della funicolare c'è un rifugio (Chalet Resciesa) e da qui partono vari trekking di differenti durate e difficoltà.
Noi abbiamo scelto di raggiungere il Rifugio Resciesa-Raschötz (m 2.164), il tempo di percorrenza è di circa 30 minuti. Il sentiero è in salita nel primo tratto e poi quasi sempre in piano. Il rifugio è molto carino e caratteristico e la vista sulle cime della Val Gardena spettacolare. Se volete pranzare al rifugio in alta stagione consiglio di arrivare sul presto, verso mezzogiorno, perchè poi si riempie e non è possibile prenotare un tavolo.
Dal rifugio con altri 15 minuti di cammino si può raggiungere la cappella di Santa Croce, una piccola chiesetta bianca. Da qui si può risalire ed arrivare fino alla Croce del Monte Resciesa. Dalla Croce si può scendere di nuove verso il Rifugio Resciesa compiendo un percorso ad anello.
Cappella Santa Croce a Resciesa in Val Gardena

In alternativa a questo trekking dalla funicolare si può prendere il sentiero che porta al Rifugio Brogel e che porta alla scoperta della Val di Funes.
Se avete bambini consiglio lo zaino portabimbo, con un passeggino da trekking l'escursione al Rifugio Resciesa è fattibile ma il primo tratto in salita ha una pavimentazione lastricata con sassi che vi obbligherà a sollevare il passeggino.

Seceda

Se volete raggiungere il punto più panoramico di tutta la Val Gardena non potete perdere l'escursione a Seceda a quota 2.500 metri. Seceda si raggiunge in cabinovia + funivia da Ortisei, il costo è di 34€ a/r a persona, i bambini viaggiano gratis. A valle appena sotto gli impianti di risalita c'è un comodo parcheggio a pagamento che costa 8€ al giorno.
Arrivati in vetta oltre ad ammirare il magnifico panorama circostante avrete l'imbarazzo della scelta sui sentieri da percorrere e le malghe da visitare; ve ne riporto alcuni:
  • Rifugio Firenze: 2 ore
  • Baita Curona: 30 minuti
  • Rifugio Troier: 30 minuti
In alternativa è possibile salire a Seceda anche da Santa Cristina con la funivia Col Raiser.

Val d'Anna

Caffè Val d'Anna in Val Gardena

Dopo una giornata di trekking se si vuole affrontare un sentiero facile l'escursione alla Val d'Anna è perfetta. Si imbocca il sentiero proprio sotto la cabinovia per Seceda a Ortisei e in circa 40 minuti si arriva al Caffè Val d'Anna, il punto di arrivo dell'escursione.
Il sentiero è particolarmente indicato per le famiglie ed è anche fattibile con il passeggino (meglio se da trekking). E' un sentiero facile, in parte anche asfaltato però in costante lieve salita all'andata.
Il percorso inizia nel bosco costeggiando un torrente, sulla strada troverete un percorso kneipp e delle amache sulle quali riposare. A metà strada si arriva in una grande radura dove è presente un bellissimo playground con scivoli, altalene, sabbiera e un campo da calcio. C'è anche una fonte di acqua se avete bisogno di riempire le borracce.
Da qui si prosegue per il Caffè Val d'Anna e dopo circa 15 minuti si arriva a destinazione. Il Caffè Val d'Anna è un posto unico, ideale per le famiglie. Un bel rifugio con tanti ombrelloni e lettini rossi ad uso gratuito per i clienti e un'area gioco per bambini fornitissima. Al centro del prato una casetta in legno dedicata ai più piccoli, dove mamma e papà possono cambiare i bambini, scaldare il biberon o allattare.
Se non volete fermarvi al rifugio da qui partono molteplici sentieri che portano in quota.

Monte Pana

Escursione al Monte Pana in Val Gardena

Un'altra escursione imperdibile se volete vedere il Sassolungo da vicino è il trekking al Monte Pana. Il Monte Pana si trova in località Santa Cristina, per arrivare su ci sono due opzioni: una strada a tornanti abbastanza impegnativa anche se breve e la seggiovia che parte da Santa Cristina. Avendo noi un bimbo piccolo non ce la siamo sentita di prendere la seggiovia e abbiamo optato per la strada a tornanti. Arrivati a Monte Pana si trovano subito tre grandi parcheggi a pagamento, il costo è di 1€ all'ora oppure 5€ tutta la giornata, in realtà però si paga solo fino alle 13.

Arrivati a Monte Pana potete scegliere tra vari percorsi di trekking oppure continuare la risalita in quota tramite un'altra funivia. Noi abbiamo optato per fare il Panaraida, un bellissimo percorso tematico molto indicato per le famiglie. Si tratta infatti di un percorso ad anello con 10 tappe tematiche per i bambini: un piccolo laghetto con percorso kneipp, la casa sull'albero, la funivia in legno, il tiro alla pigna, le altalene, il labirinto con i tronchi degli alberi e vari giochi con l'acqua
Il percorso è molto semplice ed è fattibile anche con il passeggino (anche non da trekking). Noi ci abbiamo messo circa 2 ore a farlo in quanto ad ogni tappa ci si ferma a giocare.
Escursione Panaraida a Monte Pana

Per pranzo ci siamo fermati allo Sporthotel che ha tanti tavoli all'aperto e serve degli ottimi piatti. Oltre ai trekking il Monte Pana offre l'opportunità di vedere anche vari animali, ci sono i cavalli, i pony (sui quali si può fare un giro: costo 8€ il giro breve e 15€ il giro lungo), le mucche e le caprette. A sinitra dello Sporthotel potete trovare anche un bel parchetto giochi per bambini immerso nella natura circostante.
Il Monte Pane ha poi davvero un bellissimo prato sul quale stendersi qualche ora a riposarsi mentre si gode della splendita vista sul Sassolungo.
Giro sul pony al Monte Pana in Val Gardena

Alpe di Siusi

Escursione all'Alpe di Siusi

Una delle più belle escursioni che si possono fare partendo dalla Val Gardena è sicuramente quella all'Alpe di Siusi. Questo altipiano oltre ad essere l'altipiano più grande d'Europa, ha dei panorami mozzafiato su Sassolungo e Sassopiatto ed è facilmente raggiungibile da Ortisei con l'ovovia Mont Seuc (la si prende attraversando il ponte di fianco al Cavallino Bianco) che in pochi minuti porta in quota 2.000 metri. 
Una volta in cima partono vari trekking e percorsi in mountain bike, la zona infatti si presta particolarmente ad essere visitata in bicicletta.
Noi abbiamo fatto un giro ad anello che ci ha permesso di ammirare panorami bellissimi e vedere un paio di malghe molto consigliate.
All'arrivo dell'ovovia abbiamo preso il sentiero in discesa versa la Malga Schgaguler, la malga è molto carina con una vista bellissima sul comprensorio e tanti animali che intratterranno i più piccoli: lama, caprette, asini. La malga ha anche un bel parchetto giochi.
Malga Schgaguler all'Alpe di Siusi

Da qui abbiamo continuato a scendere puntando alla Baita Sanon, questo pezzo di sentiero è fattibile solo a piedi e vietato alle mountain bike. Lo scenario intorno è spettacolare: immensi prati e delle malghe qua e là.  In circa 45 minuti siamo arrivati alla Baita Sanon, una bella malga molto ben organizzata che serve dei piatti buonissimi. Noi siamo arrivati presto e abbiamo trovato posto subito, ma consiglio di prenotare il tavolo, abbiamo scoperto successivamente che è possibile farlo.

Dalla Baita Sainon abbiamo proseguito il giro ad anello all'Alpe di Siusi puntando direzione Compatsch e alla diramazione della strada seguendo l'indicazione verso la Malga Contrin, iniziando così il pezzo in salita del percorso. In questa zona si incontrano tante mucche al pascolo. 
Animali al pascolo all'Alpe di Siusi

A circa metà strada si può scegliere se risalire fino alla Malga Contrin e da qui puntare l'arrivo dell'ovovia, oppure prendere la strada più bassa che riporta alla Malga Schgaguler passando davanti al bellissimo Adler Lodge Alpe, un resort di lusso immerso nella natura dell'Alpe di Siusi.
Dalla malga Schgaguler si può infine riprendere la strada in salita dell'andata e tornare all'ovovia. Se siete stanchi potete anche optare di risalire con la seggiovia o in alternativa farvi trasportare dalle carrozze con i cavalli.

Cosa fare in Val Gardena: visita ai paesi della valle

Ortisei

Ortisei in Val Gardena

Tra le cose da fare in Val Gardena, oltre ai trekking e alle attività outdoor, c'è anche la possibilità di visitare i tre paesini che la compongono. Ortisei, elegante e raffinata, è considerata la capitale delle Dolomiti. Ogni via, casa, hotel è super curato. La chiesetta di Sant'Antonio svetta con il suo campanile e segna l'inizio dell'area pedonale ricca di negozi, cafe e hotel di lusso.
Un'altra zona molto carina di Ortisei è la strada pedonale che percorre la parte alta di Ortisei, qui oltre alle magnifiche viste sulla valle si trova anche un parchetto giochi molto carino per i bambini realizzato completamente in legno.

Santa Cristina

Santa Cristina si trova tra Ortisei e Selva, un piccolo paesino circondato dai prati con un piccolo centro e una bella chiesetta. Da Santa Cristina partono due impianti di risalita importanti: Col Raiser e la seggiovia per il Monte Pana.

Selva Val Gardena

Il paese di Selva in Val Gardena


Selva è l'ultimo paese della Val Gardena arrivando dall'autostrada del Brennero, si trova ai piedi del massiccio Sella. Meno patinato e più sornione rispetto ad Ortisei, ha un bel centro con locali,  ristoranti ed hotel. Inoltre ha una bella passeggiata lungofiume, merita una visita di sera quando il piccolo centro si anima. Da non perdere anche la strada ciclopedonale che collega Selva a Plan e alle altre località della valle, questa passeggiata regala delle magnifiche viste su Selva e i prati circostanti.

Come muoversi in Val Gardena

Per muoversi in Val Gardena ci sono principalmente due opzioni: in auto, considerate però che quasi tutti i parcheggi sono a pagamento e in alta stagione si riempiono velocemente, oppure in autobus
Ci sono infatti vari autobus che collegano i tre paesi e le principali località della zona, sono frequenti, puliti e ci sono anche parecchie fermate, quindi facilmente ne troverete una comoda rispetto a dove soggiornate. Infine se alloggiate presso un hotel della valle riceverete probabilmente la tessera per viaggiare gratuitamente su tutti i bus della zona, in alternativa il biglietto può essere comprato direttamente sull'autobus.

Dove dormire in Val Gardena

Dormire in Val Gardena all'Alpin Haus

I tre principali paesi della Val Gardena sono abbastanza vicini l'uno all'altro. In autobus per andare da Selva a Ortisei si impiegano circa 25 minuti, quindi ogni scelta su dove dormire in Val Gardena andrà bene, ma in base ai trekking che volete fare potrebbe essere più comodo un paese rispetto che un altro. 
A nostro avviso Ortisei rimane comunque la scelta migliore per due motivi: è il paese più vivace tra i tre e ha il maggior numero di impianti di risalita raggiungibili a piedi se si soggiorna in paese.
A Ortisei c'è l'imbarazzo della scelta su dove dormire con una numerosa proposta di hotel, si va dal mitico Cavallino Bianco, uno dei family hotel più famosi in Italia, al lusso dell'Adler a hotel di categoria inferiore.

Noi avendo prenotato all'ultimo non abbiamo trovato nessun hotel a buon prezzo ad Ortisei, e così ci siamo spostati a Selva dove abbiamo individuato un ottimo albergo dove soggiornare in Val Gardena: l'Alpin Haus.
Si tratta di un hotel 2 stelle solo sulla carta, in realtà a nostro avviso ne meriterebbe almeno una in più. In stile montano, con le camere recentemente ristrutturate tutte in legno e molto ampie e pulite. Una bella sala ristorante che serve ottimi piatti per cena e una ricca colazione che spazia dal dolce al salato, una sala giochi/biliardo, una piccola palestra e un bar dove bersi una birra al rientro dai trekking. Davanti al bar ci sono anche un paio di giochi per bambini. La vista poi delle camere lato montagna è molto bella, ci si sveglia ammirando i prati verdi della Val Gardena.

Le cose da fare in Val Gardena in estate sono ovviamente tantissime e molte più di quelle che abbiamo provato noi nei nostri quattro giorni di soggiorno, ma questo itinerario vi permette sicuramente di vedere varie sfaccettature della valle, che tanto tempo per tornare c'è sempre :-)
Escursione a Resciesa in Val Gardena