Capodanno al caldo: 3 idee di viaggio

dove-passare-il-capodanno-al-caldo


Io sono un'amante del mare e delle destinazioni marittime, soprattutto quelle tropicali. Il caldo ed il sole mi rigenerano e mi rilassano. Se anche voi siete come me e state pensando di passare il prossimo Capodanno al caldo, in questo articolo vi propongo 3 idee di viaggio per passare un fine anno su una bella spiaggia sotto il sole!

Dubai

Partiamo da Dubai una meta non troppo lontana che in 6 ore di aereo vi permetterà di trovare un clima estivo. Visitare la città degli Emirati Arabi durante il nostro inverno è l'ideale, nei mesi estivi infatti il caldo si fa davvero insopportabile compromettendo la visita. A Capodanno avrete un clima caldo durante il giorno anche se l'acqua del mare sarà abbastanza freddina. Noi avevamo comunque fatto diversi bagni.
La città è super moderna ed offre tanto da vedere e fare se siete amanti di questo genere di destinazioni. A Dubai troverete grattacieli futuristici, mall che sembrano delle città dove si può perfino sciare (ideale per Capodanno no?!), tanto lusso e spiagge di sabbia. Per non parlare poi del deserto, che a mio parere è sempre molto affascinante.
Ma Dubai è cara? La mia risposta è dipende. E' una grande città e come tale offre opzioni un po' per tutte le tasche.
Se volete leggere cosa fare e vedere in città vi rimando a questo post con tutti i dettagli del nostro viaggio.
dove-andare-capodanno-caldo-dubai
capodanno-caldo


Cuba

Dal lusso di Dubai passiamo invece ad un'isola unica nel suo genere: Cuba. Un Capodanno a Cuba è davvero da sogno.
Cuba è un luogo molto particolare, un'isola sospesa tra un passato molto incombente ed un futuro incerto. Io vi consiglio di visitarla prima che arrivi anche qui la globalizzazione.
A Cuba potrete visitare città affascinanti come l'Havana o Trinidad e crogiolarvi al caldo sole caraibico su spiagge da sogno. Per fare mare qui c'è solo che l'imbarazzo della scelta ed in questo periodo il clima è perfetto. Il mio consiglio è di soggiornare in case particular, per poter stare a contatto con la popolazione locale. Da non perdere poi la Valle di Vinales, una bellissima vallata immersa nel verde dove poter fare delle escursioni indimenticabili. Trovate qualche informazione in più qui.
cuba-dove-andare-capodanno-caldo
capodanno-caldo-cuba


Hong Kong e Hainan

La mia terza proposta per un Capodanno al caldo è abbastanza particolare: qualche giorno da passare ad Hong Kong, un mix tra Cina ed Occidente, per poi volare sull'isola tropicale cinese di Hainan. Come mai questo abbinamento? Solitamente i voli su Hong Kong hanno dei prezzi abbastanza stabili durante l'anno, anche in altissima stagione come a Capodanno. Se non avete ancora prenotato nulla questa potrebbe essere la meta che fa per voi. Il clima in questo periodo è perfetto, caldo e secco. Queste due mete vi permetteranno di scoprire una metropoli davvero affascinante come Hong Kong, dove l'influenza inglese si mescola ai tratti caratteristici dei paesi asiatici ed un'isola molto particolare, Hainan, che sta diventando un vero e proprio paradiso tropicale per i cinesi benestanti. Sull'isola i turisti stranieri sono ancora pochi, non si parla inglese e vi sembrerà di vivere quasi in un mondo parallelo. Per fare mare vi consiglio Halong Bay, una lunga spiaggia bianca orlata da palme e da un mare stile caraibico. In questo articolo trovate la nostra esperienza.
dove-andare-capodanno
dove-passare-capodanno-caldo


Quale delle tre proposte vi attira di più per passare un Capodanno al caldo?


Lasciatemelo scritto nei commenti :-)

Un pomeriggio a Bergamo Alta: cosa vedere

un-pomeriggio-a-bergamo-alta


Bergamo non è sicuramente una delle città che vengono subito in mente quando si parla delle bellezze della nostra Italia, eppure questa località lombarda a meno di un'ora da Milano ha davvero tanto da offrire.
Ne ho avuto la riprova qualche giorno fa quando ho partecipato ad un bel walking tour per le vie della Città Alta insieme alle Guide Turistiche Città di Bergamo.
In questo articolo vi voglio riproporre l'itinerario che abbiamo fatto noi che vi permetterà di scoprire il lato storico della città in circa 3 ore di camminata.

Seconda volta a Londra: cosa vedere in 2 giorni



Londra è una di quelle città dove ci si può tornare anche migliaia di volte talmente è bella e piena di cosa da fare e da vedere. Così se sei già stato a Londra una volta è molto probabile che ci tornerai una seconda. Quando è capitato a me di ritornarci per un weekend  mi sono chiesta cosa avrei potuto fare oltre a vedere le attrazioni più famose che avevo già visto.
In questo articolo vi voglio raccontare il mio personalissimo itinerario che mi ha permesso sia di rivedere la Londra classica sia di "vivere" la bellissima capitale inglese.
Noi abbiamo passato a Londra un weekend, arrivando in un tardo venerdì sera e abbiamo deciso di strutturare l'itinerario ripercorrendo il primo giorno le attrazioni principali, con l'aggiunta di qualche chicca, perchè alla fine se non vedi almeno una volta il Big Ben non ti sembra di essere stato a Londra, no?! Mentre il secondo giorno, lo abbiamo dedicato ai mercati, che a Londra di Domenica sono un vero e proprio must.


Primo giorno

South Bank
Abbiamo iniziato il nostro weekend a Londra a South Bank, raggiungibile facilmente con la metropolitana. Questo quartiere si è evoluto tantissimo nel corso degli ultimi anni, quindi se siete stati a Londra tanti anni fa sicuramente sarà per voi una sorpresa.
La prima tappa è stata il Borough Market, un mercato coperto super trendy pieno di tantissime cose da mangiare, dove si trova un mix di turisti e londinesi intenti a fare la spesa per il weekend. Dal Borough Market abbiamo ammirato il grattacielo the Sherd e a piedi abbiamo raggiunto il teatro Globe, che non avevamo mai visto. Da qui abbiamo deciso di percorrere la Jubilee Greenway, una piacevolissima passeggiata lungo il Tamigi che porta fino alla London Eye passando per il Millenium Bridge.
ritornare-a-londra-seconda-volta
cosa-vedere-londra


Westminster
Sempre a piedi abbiamo percorso lo storico Westminster Bridge e siamo arrivati al punto più iconico di tutta Londra: Westminster e il bellissimo Big Ben.
Questa zona in me suscita sempre grandi emozioni.
Abbiamo quindi deciso di andare a visitare un'altra istituzione a Londra, il St. James Park, il bellissimo parco di fronte a Buckingham Palace, sempre pieno di simpatici scoiattoli. Dopo una veloce occhiata al Palazzo Reale abbiamo percorso The Mall e siamo giunti a Trafalgar Square, uno dei crocevia più famosi a Londra.
Essendo ormai ora di pranzo ci siamo fermati a mangiare da Pret a Manger, una catena di cibo biologico molto presente nella capitale inglese che offre sia piatti freddi che caldi.
seconda-volta-londra


Le vie dello shopping: Leicester Sq, Regents Street e Harrods
Dopo pranzo abbiamo raggiunto Leicester Sq. per passare il pomeriggio a girovagare nelle zone dello shopping. Abbiamo fatto una tappa nel bellissimo M&M's World Store, avendo già visitato quelli di Las Vegas e New York, e avendo io lavorato per tanti anni per questa azienda non potevo proprio perdermerlo! Dopo aver fatto incetta di M&M's colorate ci siamo spostati verso Chinatown e abbiamo raggiunto Piccadilly Circus per poi risalire lungo Regent street per una sessione di shopping!
In questa zona è imperdibile la zona di Carnaby Street, con i suoi negozi alternativi e i vari locali che si affacciano sulla strada. Se siete stanchi e volete condedervi una pausa la Kingly Court fa sicuramente per voi. Una corte interna piena di localini dove poter mangiare o bere.
Tornando sulla via principale dello shopping ci siamo fermati in un'altra istituzione a Londra: Hamley's, il negozio di giocattoli per eccellenza, dove in realtà si torna tutti un po' bambini.
Ed infine il pomeriggio dedicato alle vie dello shopping non poteva che terminare con Harrods, uno dei grandi magazzini di lusso più famosi al mondo.

ritornare-a-londra
londra-seconda-volta
weekend-londra-seconda-volta


Covent Garden
Per cena abbiamo deciso di dirigerci nella zona di Covent Garden, perfetta per passare una serata British style.
Qui, da appassionati di viaggi quali siamo, non potevamo perderci una vera e propria chicca: la libreria di viaggio Stanfords, quasi un tempio per gli amanti dei viaggi!
Siccome volevamo mangiare in un vero e proprio pub inglese abbiamo scelto Ponan & Judy, proprio a Covent Garden. Luci soffuse, musica, ottimi piatti inglesi e tanta tanta birra!
cosa-vedere-londra-seconda-volta


Secondo giorno


Per il nostro secondo giorno nella capitale inglese abbiamo ideato un itinerario dedicato alle zone meno istituzionali di Londra e siccome era Domenica abbiamo deciso di fare incetta di mercatini.
Portobello Market
Abbiamo iniziato il nostro giro dei mercati da Nottinghill, che per me rimane una delle zone più affascinanti di Londra. Portobello Road è una via piena di negozietti caratteristici, non le solite catene globali che hanno un po' appiattito tutte le grandi vie dello shopping nel mondo, dove poter comprare vestiti vintage, artigiato e tanto altro.
Alla Domenica la zona si anima con il suo famoso mercato, percorretela tutta fino ad arrivare alla zona dedicata allo street food.
Per una pausa rigenerante ci siamo fermati da Hummingbird Bakery, una vera istituzione se siete alla ricerca di una coccola golosa a base di cupcake, qui ce n'è davvero per tutti i gusti!
tornare-a-londra
cosa-fare-londra
ritornare-a-londra


Camden Town
Dopo il mercatino di Portobello non poteva mancare quello di Camden. Qui la zona è davvero super turistica e ovunque si respira una finta aria freak. Abbiamo visitato i vari mercati che compongono il Camden Market, dove si trova un po' di tutto. Per pranzo ci siamo fermati nella zona dedicata allo street food, che propone piatti che arrivano da tutto il mondo, assolutamente da non perdere se siete amanti come noi dello street food!
cosa-fare-londra


Covent Garden
Ed infine per concludere il nostro viaggio a Londra abbiamo deciso di ritornare a Covent Garden per vederlo di giorno (alla sera infatti i negozi sono tutti chiusi), qui si trovano artisti da strada, bancarelle e negozi alla moda.


Alcuni consigli finali:
  • La rete dei trasporti pubblici a Londra è davvero molto efficiente e vi porta ovunque. Consiglio quindi di acquistare la carta Oyster che risulta essere il modo più conveniente per viaggiare sui mezzi pubblici londinesi. Noi l'abbiamo acquistata direttamente in metropolitana il primo giorno.
  • Se come noi raggiungerete Londra con un volo low cost valutate bene l'aereoporto. Noi eravamo sempre atterrati a Heathrow o Stansted che sono collegati con Londra città. Questa volta l'unico volo a buon prezzo era su Luton. Questo aereoporto è parecchio lontano dal centro città e dovrete prendere un treno per arrivare a St.Pancreas/King's Cross. Valutate bene i tempi di percorrenza.
  • Se siete alla ricerca di un hotel carino, caratteristico e a buon prezzo (cosa abbastanza difficile a Londra) vi posso consigliare dove siamo stati noi: Star Hotel. Non si trova in una zona super centrale ma ha una fermata della metropolitana comoda proprio sulla Piccadilly Line (fermata Hammersmith).


Cosa fare a Key West, l'isola caraibica della Florida

key west florida cosa vedere


Una tappa imperdibile del nostro on the road in Florida è stata  Key West, l'isola più a sud delle Florida Keys. Key West è una località unica nel suo genere, un mix tra un'isola caraibica e lo stereotipo degli Stati Uniti, con case coloniali e saloon, il tutto farcito da una buona dose di follia ed eccentricità. Lo sapevate che gli abitanti di Key West negli anni '80 hanno dichiarato l'indipendenza dagli Stati Uniti fondando la Conch Republic?!

Key West si raggiunge molto facilmente in auto da Miami percorrendo la Hwy 1, il percorso è semplice perchè sempre tutto dritto! Questa strada è spettacolare perchè collega tutte le varie isole Keys con dei ponti davvero suggestivi. Ci vogliono circa 4-5 ore da Miami, ma considerate che durante il weekend la strada diventa molto trafficata. Gli abitanti di Miami infatti spesso vanno a trascorrere il weekend proprio a Key West.

Zafferiamo: alla scoperta dello zafferano a Città della Pieve

zafferano città della pieve


Prima di partecipare al blog tour organizzato da Città della Pieve in occasione dell'evento Zafferiamo, non avevo mai visto il fiore dello zafferano e devo dire che conoscevo ben poco di questa spezia, che utilizzavo solo per fare il classico risotto alla milanese.
Durante il weekend passato nel borgo umbro, grazie alla manifestazione Zafferiamo, ho avuto modo di farmi una certa cultura a riguardo!
L'evento Zafferiamo si ripete ogni anno il terzo weekend del mese di Ottobre, e per l'occasione la città organizza tantissime iniziative ed eventi per fare scoprire al visitatore questa antica spezia e il legame che ha con Città della Pieve.

Itinerario alla scoperta di Hong Kong Island

hong kong island itinerario


Hong Kong Island è la parte più moderna ed occidentale di Hong Kong. Qui l'influenza della dominazione inglese la si percepisce in ogni angolo, a partire dai caratteristici tram a due piani che ricordano i double decker di Londra.
In questa zona della città i grattacieli si alternano a locali alla moda, centri commerciali, parchi cittadini e a negozietti tipici di una chinatown. In questo post vi propongo un itinerario che vi porterà alla scoperta di questa parte di Hong Kong.

Città della Pieve: cosa fare e vedere in un weekend

cosa vedere a città della pieve
Da tempo sognavo di visitare questa parte d'Italia fatta di tanta natura, borghi affascinanti, tradizioni ed ottima cucina locale e così quando ho ricevuto l'invito di Città della Pieve Promotion a trascorrere un weekend in questa terra non ho potuto che accettare.
Città della Pieve, pur essendo un piccolo paese che non raggiunge i diecimila abitanti, ha tantissime cose da offrire al visitatore, e nel mio caso è stato amore a prima vista!
Il borgo medioevale è arrocato sopra ad un colle ed è interamente costruito in mattoni rossi che all'ora del tramonto riflettono una luce spettacolare.
La cosa che più mi è piaciuta di Città della Pieve è la sua aria rilassata ed il suo essere a portata del visitatore. Se state cercando un'esperienza slow, dove assaporare la storia e i sapori della nostra terra, il borgo umbro fa sicuramente per voi.